Mandi Federico!

Ci ha lasciato Federico Tavan

Un mandi, un saluto in friulano ad un poeta. Ciao Federico.

«Scrivevo in italiano perché quando si andava a scuola in Andreis le maestre ci picchiavano e ci insegnavano che parlare la nostra lingua era peccato e si andava all’inferno […]. Poi ho scritto in andreano: l’andreano è una lingua bella, piena di miele […]. E inoltre l’italiano non lo so. Conosco solo sessanta parole, sono costretto ad andare giù a Montereale per conoscerne di nuove; l’ultima è stata ‘ossimoro’. Ma ho già dimenticato che cosa significa. Fino a qualche anno fa scrivevo poesie nudo davanti allo specchio. Riempivo i cassetti e le tasche di poesie. Poi, grazie a qualche buona persona, le ho pubblicate. Ho continuato perché in Andreis d’inverno le notti sono lunghe e fredde. […] Scrivo perché mi piacciono le parole: albero, cane, fagiolo, zucca… io le parole le mangerei» (Federico Tavan).

 Friulian language

«Sfogu in mi
settima. Premessa: Al mat lu fai
comeche un barbier al fai al barbier.
Svolgimento: A 47 ans ai il
dirit de sfogame. Tant, a la mê
etât,/ a Diu jo e jai za perdonât,/
coma a un fi un po cojon,/ ca se
po ancje petaie sul cûl.. No tant
fuart./ L’altra sera a un incontru
de poesia al mancjava/
“Usmis”./ E an mandat a dî
“Cussì se domandarei parceche
non sen presinz”./Purtrop a
chei che era uvi, de “Usmis” ano
ie interessava un bile nua./ Ma
ce c’entrezu jo cu li beghes, li polemiches,
li invidies e al cerviel
plat dei poetas?/ Un cont al è
scrive sudant, blestemant, vaint,
gumitant,/una man su la pena
una su l’ucel./E se no, par cui
scrive? Par la television?/Par chi
te dize che so brau? Par no muri?/
Pa chiel furbu de Corona, ca
se fai passâ par scultour?/Par
una laureada cualunche, cheà
una roba no sai in ce poust, che
a mi a no me sierf?/ Par cui, aizu
da scrive?/ Dai, no sten scherzâ…/
Ai gola de finî cun Dario
Bellezza: “Amo solo me stesso e
la mia morte”/ E alora?/ Mandi»
Federico Tavan

Annunci
Categorie: eccellenze, Friuli | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: